Schermi per proiezione

Schermi per proiezione manuali o elettrici

Gli schermi per la proiezione o videoproiezione possono essere manuali, fissi, elettrici, con tensionatura o da controsoffitto. È bene individuare quale di questi prodotti è più adatto alle vostre esigenze di installazione, o fondamentalmente dove il vostro schermo per la proiezione deve essere installato.

Schermi per proiezione manuali

Schermo Treppiede Sopar Superior
Schermo Treppiede Sopar Superior

Gli schermi proiezione manuali possono essere suddivisi in schermi da pavimento, e schermi da soffitto o parete. Nel caso degli schermi da pavimento, potete utilizzare sia schermi con treppiede, sia schermi a cornice rigida con piedistalli laterali. È possibile scegliere il formato video e la tipologia di tela, per fronte proiezione o retro proiezione (per schermi a cornice rigida o schermi a molla) e il formato video, che può essere 4:3, 16:9, 16:10, 1:1.

Naturalmente il giusto schermo manuale va scelto in base alle esigenze di trasportabilità ed installazione. Se la cosa più importante è di avere uno schermo che possa essere spostato da una stanza all’altra, o addirittura da un cliente ad un’altro, conviene quasi sempre acquistare uno schermo a treppiede, che viene racchiuso in un tubolare dotato di maniglia di trasporto. Questo ha però i suoi limiti, sia come dimensioni, sia come stabilità. I costruttori arrivano solitamente ad una misura massima di 250/280 centimetri di base.

Se avete bisogno di uno schermo manuale di dimensioni maggiori, bisogna per forza utilizzare uno schermo a cornice rigida, eventualmente dotato di stativi laterali. Lo schermo per proiezione a cornice rigida può comunque essere appeso, come un vero e proprio quadro.

Schermi elettrici per proiezione

lorenzo-nero-16-9-webGli schermi elettrici per proiezione hanno il vantaggio di essere comandati da un comando a parete, o con un radiocomando remoto. Dipende dallo schermo che acquisterete, ma solitamente lo schermo per proiezione ha come opzione la possibilità di acquistare un comando remoto radio. Anche in questo caso, naturalmente, c’è la possibilità di scegliere il formato dello schermo e la tipologia di tela per proiezione, semplice o con bordi neri.

Anche in questo caso è possibile scegliere il formato di proiezione, dal formato 1:1 (dove la base è uguale all’altezza), al classico standard 4:3, al formato wide screen 16:9 o al più recente 16:10, configurazione solitamente dedicata ai notebook e computer portatili di ultima generazione. Lo schermo elettrico per proiezione può in alcuni casi essere dotato di tensionatura lateral, come nel caso degli schermi a marchio Screenline. La tensionatura laterale – che consiste in un cavetto di acciaio ancorato alla tela da proiezione – permette di mantenere nel tempo la tela perfettamente planare. Naturalmente l’accesso a questo tipo di prodotto prevede un costo maggiore, ma vanno fatti tutti i conti possibili, uno schermo perfettamente planare dura di più nel tempo.